Giovanni Ullu

Gli attori, i cantanti, i musicisti... ma anche tutte le persone che hanno fatto parte (in qualsiasi modo), del mondo di O9

Moderatore: Moderatori

Giovanni Ullu

Messaggioda Fabio » gio feb 22, 2007 10:22 am

Intervista all'Autostoppista della versione teatrale, nonché voce ne "L'alba".
Fabio
Orfeomane Liv. 5
Orfeomane Liv. 5
 
Messaggi: 1561
Iscritto il: ven nov 18, 2005 7:48 pm

Messaggioda Herod » gio feb 22, 2007 11:52 am

Uelà!

Giovanni Ullu è una figura cardine in 'Orfeo 9'. Al Sistina cantava anche 'Vieni Sole' (la parte che sarà della Berté), e nell'album recita anche il finale urlato dell'Alba.

Il suo contributo più grande, però, è naturalmente la musica del 'Tema Delle Stelle', scritta nello stesso periodo di 'Pazza Idea'.

È un piacere risentire la sua voce, nonché constatare che, nonostante gli anni, gli occhi che ha in queste nuove foto sono limpidi come quelli di 37 anni fa.

Peccato che nell'intervista, fra i vari scivoloni dell'interlocutore (che non cita i nomi dei suoi album, ma le case discografiche, e che lo presenta in modo bruttissimo), non ci sia neanche un minimo riferimento a Orfeo... :(
Alle stelle ci credo/specialmente se un colpo in testa ricevo...
Avatar utente
Herod
Orfeomane Liv. 5
Orfeomane Liv. 5
 
Messaggi: 1225
Iscritto il: ven dic 02, 2005 8:48 pm
Località: La Città LIBERATA!

Messaggioda Fabio » gio feb 22, 2007 2:02 pm

Herod ha scritto:non ci sia neanche un minimo riferimento a Orfeo... :(


Come al solito...
Fabio
Orfeomane Liv. 5
Orfeomane Liv. 5
 
Messaggi: 1561
Iscritto il: ven nov 18, 2005 7:48 pm

Messaggioda Ela » ven feb 23, 2007 2:23 am

Quando ho conosciuto Giovanni Ullu era un ragazzotto di belle speranze che armeggiava sulla chitarra e ci cantava sopra:era bravo,molto bravo.
Soldi niente,speranze,appunto, tante ma aveva il sacro fuoco dentro e si capiva che se avesse avuto tanto di fortuna così(non basta la bravura,in questi lavori bisogna anche avere l'incontro giusto al momento giusto)avrebbe combinato qualcosa di buono.
In quel periodo Angelo Jannoni ed io dividevamo l'affitto di una casa(non stavamo insieme,dividevamo solo l'affitto)che lui usava come studio ed io ospitavo un ragazzo con cui stavo in attesa di trasferirmi anch'io.
C'era sempre un viavai di gente che a volte non si sapeva nemmeno chi era:venivano,parlavano,usavano il frigo,cantavano,usavano il telefono tragicamente(anche con internazionali)e poi magari sparivano.
La presenza costante ed anche discreta(devo dire)era proprio Giovanni.
Si piazzava in un angolo a suonare e lì rimaneva per ore a provare e riprovare,poi ogni tanto mi chiamava e diceva "Proviamo a cantare questa cosa(io sono mezzo soprano)voglio sentire come viene e che ne pensi"
e si passava un po'a fare esperimenti.Chissà se se lo ricorda....
Poi ci siamo persi di vista,io avevo da fare con le sfilate(allora facevo solo l'indossatrice,ruppi col ragazzo con cui stavo cacciandolo di casa in malo modo,andai in Puglia a fare sfilate per il pret-a-porter e ci rimasi 6 mesi.
Credo che dopo un po'anche Angelo abbia lasciato libero l'appartamento,perchè l'affitto era abbastanza alto e di Giovanni Ullu non ne seppi più nulla personalmente,tranne quello che si sapeva ufficialmente,cioè che aveva scritto "Pazza idea"etc.
Lo rincontrai per strada negli anni '70,io ero già sposata,guidava una Porche,ci fermammo qualche minuto a parlare,ma un po'se la tirava e questo mi diede fastidio.Ci scambiammo i numeri di telefono e questo fu tutto.Non ci siamo più sentiti.Ho visto le foto dell'intervista e devo dire che se lo avessi incontrato per caso credo non l'avrei riconosciuto,visto che me lo ricordo come un ragazzo bruno e ricciuto:d'altra parte chissà se lui riconoscerebbe me!.... :shock:

______________________________________
del doman non v'è certezza :P meglio esser lieti mo'
ex tenebris,lux
Avatar utente
Ela
Orfeomane Liv. 4
Orfeomane Liv. 4
 
Messaggi: 675
Iscritto il: gio nov 23, 2006 7:54 pm
Località: Roma

Messaggioda awake1 » sab feb 24, 2007 5:13 pm

Bella la tua testimonianza Ela, grazie ! :)
Avatar utente
awake1
Orfeomane Liv. 5
Orfeomane Liv. 5
 
Messaggi: 1239
Iscritto il: ven dic 02, 2005 10:49 pm
Località: mother Earth

Messaggioda domi » mer mag 07, 2008 2:03 pm

Ricordo che Ullu come cantautore fece un disco bellissimo, con la partecipazione dei musicisti del Perigeo. Ricordo in particolar modo una canzone, si chiamava "Un giorno come tanti", che aveva un'ambientazione "romana". La particolarità di Ullu stava, oltre che nell'originalità dell'impianto delle canzoni, in una strana vocalità che non credo abbia molti paragoni in Italia...
Poi fece un altro disco, carino ma molto meno interessante. Non ho mai capito come mai uno che ha un bellissimo nome come "Giovanni Ullu" debba finire per farsi chiamare "Leo Davide". Misteri della fede e delle produzioni discografiche...
Comunque le cose migliori le ha fatte per gli altri, vedi la "Pazza idea" di Patty Pravo, oppure un bell'album della "Equipe 84" che si chiama "Un amore vale l'altro".
domi
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
 
Messaggi: 21
Iscritto il: sab feb 18, 2006 11:03 am
Località: reggio calabria

Messaggioda Ela » gio mag 08, 2008 1:26 am

Grazie Domi per le notizie che dai e grazie perchè finalmente ti sei fatto sentire: le testimonianze, le notizie ed i pareri sono sempre preziosi.
del doman non v'è certezza meglio esser lieti mo'
ex tenebris, lux
IL SAGGIO SA DI NON SAPERE!
Avatar utente
Ela
Orfeomane Liv. 4
Orfeomane Liv. 4
 
Messaggi: 675
Iscritto il: gio nov 23, 2006 7:54 pm
Località: Roma

Messaggioda domi » gio mag 08, 2008 9:48 am

La "IT" di Vincenzo Micocci ha pubblicato nel 1984 una bella compilation che si chiamava "Dieci anni italiani", che raccoglie cose significative fatte dai cantautori della cosiddetta "scuola romana". Nella maggior parte dei casi si tratta di incisioni non rare, facilmente reperibili in altri contesti, come "Ciao uomo" di Venditti oppure "Alice" di De Gregori o ancora "Lella" di De Angelis. Un paio d'anni prima avevo letto su "Ciao 2001" che la "IT" stava preparando un disco intitolato "La scuola romana", nel quale però dovevano essere contenute rare tracks in grande quantità, si faceva l'esempio di una versione inglese di "Piazza grande" di Lucio Dalla, ma evidentemente il prodotto finito non corrispose quasi per nulla a quelli che erano gli intenti di partenza.
Di questo "prodotto finito" ricordo con piacere gli aspetti grafici, come le due foto della busta interna. Entrambe foto di gruppo, che documentavano la direzione e il cast artistico dell'etichetta, una relativa alla prima metà degli anni settanta e l'altra all'anno di pubblicazione del disco. In quest'ultima c'è Giovanni Ullu, che in quel periodo si trovava a collaborare con la "IT". Vestito un pò alla moda degli anni settanta, maglione a quadrettoni (colore non identificabile, foto in bianco e nero) e giubbotto che ricorda più che vagamente l'eskimo innocente. Non propriamente privo di capelli ma fronte scoperta e qualche ciuffo più in alto. Espressione non direi severa, ma sicuramente seria e concentrata...
domi
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato
 
Messaggi: 21
Iscritto il: sab feb 18, 2006 11:03 am
Località: reggio calabria


Torna a Personaggi & interpreti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron